martedì 1 marzo 2011

Riso al latte vanigliato


Ma com'è bello svegliarsi la mattina e andare in cucina a fare colazione? Magari ancora in pigiama, come nelle famiglie del Mulino Bianco quando tutti insieme apparecchiano, ottimizzano il tempo e preparano una colazione coi fiocchi? E magari le mattine sono sempre assolate e aprendo la finestra si trovano di fronte un campo di grano perennemente maturo e le spighe belle dorate!
Ma sarebbe proprio stupendo! Non è proprio il nostro caso, ma anche io e Ale quando possiamo facciamo una bella colazione con tutta l'apparecchiatura. Ci capita soprattutto il sabato e la domenica quando non abbiamo fretta di scappare o correre in qua e là.
E allora io la sera mi preparo il mio favoloso riso al latte per gustarmelo in tutta calma l'indomani mattina!




Riso al latte vanigliato
per 2 persone

latte intero, mezzo litro
zucchero, 45 grammi
vanillina, una punta
riso arborio, 100 grammi
cannella, un pizzico

Portate a ebollizione il latte con lo zucchero e la vanillina. Quando bolle buttateci il riso e portate a cottura mescolando spesso. Deve risultare ben cremoso, non proprio asciutto, anche perchè freddando si addensera, quindi lasciatelo abbastanza umido. Fate freddare in frigorifero, meglio una notte e il giorno dopo gustatelo con una spolverata di cannella.

5 commenti:

Fabiola ha detto...

mai provato è invitantissimo..

Fabiana ha detto...

ha un aspetto delizioso...

Letiziando ha detto...

Lo proverò e credo di far contenti tutti gli ometti di casa :)

Roberta ha detto...

ammazza che bella la nuova grafica! Mi ha molto rilassato il tuo racconto, anch'io adoro fare colazione con calma, in pigiama :)) il risolatte homemade non l'avevo mai pensato!! ottima idea :DD

Günther ha detto...

lo ritengo uno dei migliori dessert in assoluto bella la spolverata sopra