venerdì 29 novembre 2013

Rotolo di ricotta e tacchino al profumo di speck



A quante di voi capiterà di avere ospiti per cena, ma non avere tanto tempo a disposizione per preparare qualcosa da mangiare? E poi a quante capita di non volere fare qualcosa di pesante, ma non sapete cosa cucinare di leggero, ma allo stesso tempo gustoso?
Se siete tra quelle che avete alzato la mano, allora questo rotolo fa proprio al caso vostro! 
E' una ricetta semplice, ma golosa. Di quelle che si possono preparare anche per il pranzo della Domenica. 
E' il cavallo di battaglia di una signora del mare che la dette a mia mamma tra un bagno in mare e una doccia di sole. E dopo quella ricetta ne seguirono altre e poi altre, fino ad un punto in cui mia mamma andava a giro con un blocchetto e una penna a scrivere ricette per provarle! Tempo fa i blog non esistevano, e programmi culinari ce ne erano pochi. Quelli erano gli unici modi per scambiarsi idee e consigli. Ed era anche proprio bello! 







Rotolo di ricotta e tacchino al profumo di speck
per sei persone

fesa di tacchino, 500 grammi
ricotta di pecora, 300 grammi
speck a fette, 120 grammi
sale e pepe, q.b.

Tritate nel mixer la fesa di tacchino, aggiungete la ricotta, sale e pepe. Mescolate bene. Nel frattempo adagiate sopra una teglia, su della carta forno, le fette di speck disposte verticalmente una accavallata all'altra. Adagiateci sopra il polpettone e foderate con lo speck in modo che sia ben coperto. Infornate a 180° per un'ora circa.

4 commenti:

Memole ha detto...

Sfiziosissimo!!!

Meggy ha detto...

Che buono!Ho fatto anch'io un paio di volte i rotoli di tacchino e devo dire che quando sono conditi bene sono saporiti e golosi come quelli di manzo (carne che prediligo)..la crosticina di speck dev'essere favolosa!!Gnam!Ciao e buon we!

Franci ha detto...

Questa ricetta l'ho assaggiata anche io da mia mamma....e credo che la fonte sia la stessa!! Credo che a forza di passa-parola la conosca tutto il Settebello...

Federica - Pan di Ramerino ha detto...

Davvero Franci! Credo proprio che la fonte sia la stessa!!!